1 Commento

LA MIA “SOCIA TEATRALE” RECENSISCE ROSE ROSSO SANGUE

ECCO QUI LA RECENSIONE A ROSE ROSSO SANGUE DELLA MIA “SOCIA TEATRALE” VIRGINIA CONSOLI:

(anche lei malata di teatro come me!)

Immagine 210_crop

(Virginia Consoli)

Rose rosso sangue, agile raccolta di due racconti di ispirazione gothic è l’ultima (in ordine di tempo) fatica letteraria di Giovanna Amoroso. Una professionista a tutto tondo (non solo teatro, quindi) che anche in quest’ambito non tradisce le aspettative: la raccolta, che comprende due racconti Rose lucretiae Anima dannata appassiona il lettore (anche il meno abituato al genere, come la sottoscritta) fino all’ultima pagina, con finali sorprendenti e mai scontati,  grazie alla scrittura fluida, coinvolgente e intrisa di suspense.

Giovanna Amoroso adopera tutti i leitmotivs del genere: donne-vampiro cariche di forza e fascino, ambientazioni notturne, castelli e locande misteriose, segreti di famiglia, sesso soft , inquietanti giardini carichi di rose scarlatte e suspense. Ma li fa propri, rielaborandoli con stile, senza mai abbandonarsi a facili battute o a personaggi troppo “tagliati con l’accetta”.

Sono proprio queste caratteristiche a rendere il testo gradevole e originale con una propria “varietà“ nella loro unità. Rose lucretiae, il mio favorito, oltre agli ingredienti sopracitati, gode anche di una sensibilità particolare che umanizza la vicenda e la rende meno gothic e più familiare, pur non rinunciando all’atmosfera carica di mistero;  Anima dannata, dalla scrittura più secca e cruda, ci porta in  un ambito più “sferzante“ per il lettore, senza comunque cercare facili scappatoie o effetti speciali.  Ed è proprio questo, a mio avviso, il pregio principale del thriller: spostare l’ attenzione dalla quotidianità solare, “diurna” che sembra facilmente controllabile, per fare i conti con un lato nascosto della  vita che ci sfugge e rende inquietante e precario il nostro fin troppo sicuro tran tran. Facendoci  confrontare con la parte più oscura di noi stessi che, come spesso leggiamo anche dalle cronache di tutti i giorni, viene fuori quando e come meno te l’aspetti.

Complimenti dunque a Giovanna per questa sua ultima fatica letteraria, che è riuscita ad appassionare al  racconto noir una lettrice che da tanto mancava all’appuntamento con questo interessante genere.

Recensione a cura di Virginia  Consoli

http://www.compagniateatrohelios.com/

Annunci

Un commento su “LA MIA “SOCIA TEATRALE” RECENSISCE ROSE ROSSO SANGUE

  1. Grazie socia!

    (adesso possiamo anche tornare alla nostra “scatola magica”!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: